Il diritto di ritenzione.

Disponibile
Codice Prodotto
000036451
 
Autore
Anno di edizione
2010
Pagine
XVI - 268
ISBN
9788814158889
Area di interesse
Professione
Materia
Civile, Processo civile, Fallimento e procedure concorsuali
28,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il diritto di ritenzione, pur in assenza di una definizione normativa, è un mezzo di autotutela, che può esercitarsi senza l'ausilio del giudice, in forza del quale il creditore, che detenga una cosa del debitore, può rifiutarsi di restituirla fino a quando il suo credito non sia stato soddisfatto. Partendo dalle nozioni generali dell'autotuela e del diritto di ritenzione l'Autore analizza i presupposti, i requisiti, l'oggetto, gli effetti e le cause di estinzione del diritto in questione per poi approfondire le fattispecie proprie ed improprie della ritenzione previste dal codice civile e quelle di cui alle leggi speciali. Il diritto di ritenzione viene esaminato anche nel suo rapporto con l'esecuzione forzata e con il fallimento. Lo scopo principale del volume consiste nel dare un moderno contributo a tale istituto giuridico nelle sue varie forme e nel quadro dell'autotutela. L'Autore, con intento interdisciplinare e con costanti riferimenti giurisprudenziali e dottrinali, sostiene lo svincolo dell'autotutela dagli angusti limiti delle fattispecie tipiche per attribuirle un maggior respiro nell'ambito e nel rispetto dell'autonomia privata.
Autore: Paolo Basso
Direttore Collana: Paolo Cendon

Prodotti correlati