Bilancio consolidato nella prospettiva dell'azionista (Il).

43,90 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il recepimento delle direttive sui bilanci delle società, delle banche e delle finanziarie avvenuto, rispettivamente, con i decreti legislativi n. 127 del 1991 e n. 87 del 1992 e, più recentemente, con il d. lg. N. 173 del 1997, delle direttive in materia di bilanci delle imprese di assicurazione, ha introdotto una regolamentazione minuziosa e analitica della specifica materia. La normativa di attuazione delle direttive comunitarie, a sua volta, ha affiancato le numerose dispo-sizioni sui bilanci consolidati contenute nella legislazione speciale nel campo dell'attività editoriale e dell'emittenza radiotelevisiva. Il bilancio consolidato è dunque entrato a pieno titolo nel novero dell'informazione societaria obbligatoria che imprese e gruppi sono tenuti a fornire al "pubblico", ed in particolare ai soci delle imprese o delle società che fanno parte della c.d. "area di consolidamento". Di qui l'esigenza di approfondire, con l'apporto di diversi punti di vista, il concreto significato - ossia l'utilizzazione - che tale documento assume per i soci del "gruppo" di cui esso dovrebbe fornire la rappresentazione contabile. L'opera propone, allo scopo, una serie di contributi che costituiscono il frutto di una comune riflessione di cultori di materie giuridiche ed aziendali, nonché di esperti nella revisione contabile e nell'analisi finanziaria. Il volume riporta anche, in appendice, l'insieme della vasta ed articolata regolamentazione in materia.

Prodotti correlati