INTERFERENZE TRA PROCESSI

CIVILE, PENALE, AMMINISTRATIVO E TRIBUTARIO

Disponibile
Codice Prodotto
000050108
 
Anno di edizione
2014
Pagine
X - 280
ISBN
9788814167881
Area di interesse
Professione
32,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

L'opera si propone l¿obiettivo di razionalizzare e semplificare le questioni, tutt'altro che infrequenti nella prassi, delle interferenze processuali in senso ampio, relative al fenomeno di contemporanea rilevanza, in più ordinamenti giuridici di una norma, di un fatto, o di un atto giuridico. Nell'ambito dei rapporti tra i giudizi civile, penale, amministrativo e tributario sono approfondite, le principali e più controversie questioni di riparto di giurisdizione per affrontare, da ultimo, la tematica delle interferenze processuali in senso stretto. In tale ambito, costituente il nucleo fondamentale della trattazione, particolare attenzione è stata dedicata alla fattispecie di contemporanea pendenza di processi tra loro collegati ed alle prospettive applicative, oscillanti tra la cognizione incidentale della questione e la sospensione del processo (ex artt. 295 c.p.c. o 479 c.p.c.). La trattazione procede con analisi dell¿incidenza extraordinamentale del giudicato, esaminando le norme a ciò destinate (ad es. artt. 651 e ss. c.p.p.) e le principali elaborazioni teoriche in assenza di disciplina positiva. Da ultimo, si affronta il tema della circolazione probatoria extraordinamentale, ovvero dell'acquisizione e valorizzazione in diverso processo di mezzi di prova o ricerca della prova assunti in altro ordinamento.

Prodotti correlati