William H. Rehnquist.

"Judicial review", "new federalism" e nuovi diritti.

Disponibile
Codice Prodotto
000068307
 
A cura di
Anno di edizione
2009
Pagine
356
ISBN
9788814146299
Professione
Materia
Storia del diritto, Filosofia e teoria generale del diritto
38,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il testo prende in esame vari aspetti dell'opera e della personalità di Rehnquist: dalla sua filosofia politica alle sue teorie costituzionali, contestualizzando la linea giurisprudenziale di Rehnquist, in un'epoca attraversata da forti tensioni riguardo a temi sensibili come "i nuovi diritti", come per esempio il diritto dell'aborto e il "new federalism" di Nixon e Reagan. Il volume intende dimostrare come essa fosse tesa a dare rilievo alla "rule of law" piuttosto che a motivazioni di carattere politico e sociale, che Rehnquist pensava dovessero rimanere estranee alla logica della Corte per rispetto del processo democratico e del potere costituente del popolo. Per Rehnquist la funzione naturale della Corte è quella di giudicare i singoli casi in base alla legge e giudicare la legge in base alla Costituzione.
A cura di: Giuseppe Butta'
Direttore Collana: Francesco Mercadante

Prodotti correlati