Ragioni dell'uguaglianza (Le).

Atti del VI Convegno della Facolta di Giurisprudenza. Universita' di Milano-Bicocca,15-16 maggio 2008. A cura di M. Cartabia e T. Vettor.

Disponibile
Codice Prodotto
000088213
 
Anno di edizione
2009
Pagine
X - 294
ISBN
9788814152078
Area di interesse
Professione
Materia
Costituzionale
30,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il 15 e il 16 maggio del 2008, nell'ambito delle iniziative scientifiche promosse per la celebrazione del Decennale di fondazione dell'Università degli Studi di Milano - Bicocca, si è svolto il VI Convegno annuale della Facoltà di Giurisprudenza dal titolo "Le ragioni dell'uguaglianza". Il Convegno, di cui nel libro sono riportati gli Atti, ha costituito un momento di analisi dei significati, delle applicazioni, dei problemi del principio d'uguaglianza, sia nel suo nucleo centrale, come divieto di discriminazioni soggettive per le ragioni espressamente indicate nell'art. 3 Cost., sia come criterio di ragionevolezza, ovvero come controllo di razionalità di qualsiasi scelta normativa, fino al limite segnato dalla discrezionalità politica del legislatore. Questo complesso di temi e problemi coinvolge insieme il diritto costituzionale, la filosofia e la storia del diritto, attraversa numerosi settori dell'ordinamento giuridico, quali il diritto civile, penale, commerciale, amministrativo, del lavoro, comunitario, processuale civile e penale e investe, inoltre, la sociologia del diritto e l'economia politica. L'analisi svolta con il contributo di autorevoli studiosi appare univoca nel ritenere la centralità del principio di uguaglianza nelle sue diverse proiezioni, sia per coloro che operano nel settore giuridico, sia per coloro che, ancor prima, a prescindere dalle loro occupazioni, popolano questo mondo.

Prodotti correlati