La preclusione nel processo penale

Per saperne di piu: www.bibliotecavolumi.giuffre.it

Disponibile
Codice Prodotto
000118592
 
Anno di edizione
2014
Pagine
XVI - 450
ISBN
9788814187469
Area di interesse
Professione
Materia
Processo penale
53,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il volume analizza una molteplicità di tematiche scottanti in tema di preclusione, come l'ubi consistam della categoria dell'abuso del processo e, in particolare, l'idoneità della stessa a costituire un criterio di soluzione del caso concreto. Lo studio si sofferma, poi, sugli equilibri tra iniziativa di parte e poteri giudiziali in materia probatoria alla luce del principio dispositivo attenuato. Particolare attenzione è dedicata al problema della stabilità del giudicato, oggi aggredito su più fronti a partire dagli evanescenti tratti della revisione europea, fino ad arrivare alle spinose problematiche connesse agli effetti della retroattività della legge o, addirittura, dell'interpretazione più favorevole, che vedono impegnate simultaneamente la Corte di Strasburgo, le Sezioni unite e la Consulta. Si approfondisce, infine, l'insoluto dilemma delle vicende de libertate, in cui la preclusione segna i confini dell'incidentalità e traccia la nozione classica di giudicato e quella più moderna di "giudicando" cautelare. Sullo sfondo, si delinea progressivamente l'enigmatico volto della giurisprudenza, costantemente impegnata nella composizione di uno sfaccettato - ed intrigante - sistema multilivello di fonti in cui la tutela dei diritti fondamentali riconosciuti dalla Convenzione europea e dalla Costituzione svolge (o dovrebbe svolgere) un ruolo determinante, anche se discusso, nella creazione della norma nel caso concreto e dunque di vera e propria produzione del diritto.

Prodotti correlati