Una filosofia della famiglia.

Nuova edizione riveduta e ampliata.

Disponibile
Codice Prodotto
000141040
 
Anno di edizione
2003
Pagine
XI - 276
ISBN
9788814101144
Area di interesse
Materia
Filosofia e teoria generale del diritto
18,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

I materiali raccolti in questo volume sono germogliati da un nucleo tematico fondamentale, che fu presentato nel 1988 sotto forma di conferenza in un seminario promosso dall'Istituto de Ciencias para la Familia dell'Universita' di Navarra. Le tesi che l'autore difende in questo libro sono peraltro molto poche, facilmente individuabili e altrettanto facilmente riassumibili: la familiarita' è una dimensione costitutiva dell'essere dell'uomo, perche' solo grazie all'esperienza della familiarita' l'uomo acquisisce la sua identita' soggettiva; familiarita' e giuridicita' sono, nel loro principio, dimensioni correlate l'una all'altra; l'esperienza della familiarita' vive nel tempo delle generazioni e puo' essere compresa solo se si tiene conto della rilevanza assoluta della temporalita' per la comprensione dell'essere dell'uomo; la dialettica dei sessi e' sempre nel suo principio, coniugale, perche' si proietta nell'orizzonte dell'universale fraternita' umana; l'amore coniugale, al di la' della cecita' delle pulsioni soggettive, fa riferimento alla liberta', nella forma nella quale e' data conoscerla da parte dell'uomo. Tutte queste tesi sono caratteristicamente parziali, non arrivano cioe' a delineare a tutto tondo la realta' dell'esperienza familiare; ma questo e' probabilmente un limite oggettivo insuperabile perche', se e' vero che l'esperienza familiare e' costitutiva dell'humanum, e' anche, con ogni probabilita', vero che essa contiene in se' una dimensione di inesauribilita' tematica, che eccede ogni possibilita' di trattazione omogenea ed esaustiva.

Prodotti correlati