La teoria pura della politica.

Introduzione di Mario Stoppino.

Non Disponibile
Codice Prodotto
000150306
 
Anno di edizione
1997
Pagine
LII - 280
ISBN
9788814061981
Disponibilità
volume fuori catalogo
Area di interesse
Materia
Storia del diritto
17,56 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il volume inaugura una nuova collana creata per contribuire allo sviluppo e alla diffusione degli studi politici nel nostro Paese, presentando e mettendo a confronto fra loro sia testi orientati verso la "grande teoria" della tradizione europea, sia testi improntati ai criteri della ricerca empirica, nello stile della nuova scienza politica d'oltreoceano. La teoria pura della politica (1963), tradotta per la prima volta in lingua italiana, è l'ultima opera politica importante di Bertrand De Jouvenel, dopo Il potere (1945) e La sovranità (1955, traduzione italiana, Giuffrè 1971). Partendo dai fenomeni politici più elementari, in questo libro l'Autore formula la sua teoria politica positiva elaborando in modo compiuto i temi delle relazioni di "istigazione e risposta", con cui la parola di un uomo genera l'azione di un altro, operando sulle sue credenze e sulle sue passioni; della "legge dell'esclusione conservatrice", attraverso cui qualsiasi comunità politica organizzata può superare le crisi di disgregazione, selezionando una sola tra più istigazioni incompatibili e convertendola in "comando"; e dell'attività dell'"imprenditore politico", che edifica, allarga e consolida nuove forme di potere e di cooperazione sociale.
Collaboratore Volume: Stoppino Mario

Prodotti correlati