I procedimenti di successione.

Vendita dei beni ereditari. Fissazione dei termini. Sigillazione. Inventario. Eredita' giacente.

Disponibile
Codice Prodotto
000166202
 
Anno di edizione
2002
Pagine
XVII - 292
ISBN
9788814096143
Area di interesse
Professione
Materia
Processo civile, Successioni e donazioni
20,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Sotto il titolo "dei procedimenti relativi all'apertura delle successioni" il codice di rito disciplina, nell'aspetto procedurale, taluni istituti che attengono alla fase più delicata della successione mortis causa: quella che va dalla delazione all'accettazione dell'eredità. Il patrimonio non ha più e non ha ancora un dominus, ed è dunque grave il pericolo che i beni ereditari, per il solo fatto della mancanza del titolare, possano disperdersi o depauperarsi, con pregiudizio non soltanto dell'erede, ma anche di quanti - creditori e legatari - attendono di soddisfarsi sul patrimonio ereditario. La sigillazione e l'inventario, in questa fase, mirano essenzialmente a fermare e fotografare il compendio ereditario perché possa pervenire all'erede, ed indirettamente ai creditori e legatari, nella sua interezza. Può anche accadere che l'eredità sia, per così dire, abbandonata a se stessa: non è stata ancora accettata e non è in possesso del chiamato all'eredità. Essa è "giacente" ed è amministrata da un curatore fin tanto che non venga accettata. Con l'accettazione dell'eredità, tuttavia, il procedimento di successione non sempre si conclude. Vi sono ipotesi in cui l'eredità rimane per un certo tempo assoggettata a congegni di amministrazione limitata. Emblematica è l'accettazione dell'eredità con beneficio di inventario, la quale dà luogo ad un'amministrazione di scopo diretta alla soddisfazione delle passività ereditarie. La presente indagine offre una guida ragionata ed esauriente della giurisprudenza, fornendo un quadro completo del momento processuale. La finalità perseguita ha suggerito di utilizzare materiale giurisprudenziale anche risalente nel tempo, sulla considerazione che il quadro normativo non ha subito mutamenti apprezzabili, sicché provvedimenti vecchi di decenni, talora gli unici sul tema, conservano piena attualità e mostrano a volte un'accuratezza di motivazione e un approfondimento dei problemi particolarmente incisivi.
Direttore Collana: Fortunato Lazzaro

Prodotti correlati