Sangue, terra e sesso.

Traduzione di Lyda Favali. Presentazione di Rodolfo Sacco.

Disponibile
Codice Prodotto
000194886
 
Autore
Anno di edizione
2007
Pagine
XXII - 546
ISBN
9788814126031
Area di interesse
Professione
Materia
Costituzionale
49,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Si tratta di un'opera sui dati antropologico-giuridici fondamentali (fonti del diritto, persone, famiglia e gruppo, terra, responsabilità) relativi ad una parte del mondo ancora troppo poco studiata. L'Eritrea è un esempio importante di ordinamento pluralistico in senso ''forte'', caratterizzato dalla presenza di più attori giuridici concorrenti con lo stato nella produzione delle regole giuridiche. Nell'opera sono esaminate le fonti giuridiche prodotte da ciascun attore ed evidenziati i rapporti esistenti fra di esse. Iniziando con le regole tradizionali e religiose, si muove cronologicamente fino alla legislazione statuale ed internazionale più recente. L'analisi della reazione del nucleo tradizionale all'imposizione di un diritto statuale centralizzato consente di tracciare interessanti parallelismi con altre società in cui la tradizione non è che una delle numerose fonti di legittimazione, offrendo spunti utili per la ricerca comparatistica. Sono quindi discusse l'ascesa della nozione occidentale di stato e la misura in cui l'attuale sistema giuridico statuaIe eritreo è indebitato alle tradizioni di Civil e di Common law. Nei capitoti successivi l'analisi del sistema pluralistico eritreo si concentra su esempi concreti relativi ad argomenti fondamentali e collegati fra loro: la vendetta, i diritti di accesso alla terra, la condizione femminile.
Autore: Favali Lyda
Autori: Pateman Roy

Prodotti correlati