Saggi sul linguaggio e l'oratoria politica.

Non Disponibile
Codice Prodotto
000195001
 
Autore
Anno di edizione
1999
Pagine
XI - 226
ISBN
9788814077159
Disponibilità
volume fuori catalogo
Area di interesse
Materia
Storia del diritto
14,46 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Saggi sul linguaggio e l'oratoria politica è opera originale e creativa, che affronta aree tematiche inusitate per la scienza politica. Gli scritti che raccoglie riflettono un interesse di fondo che dà loro coerenza in quanto investe due problemi collegati. Il primo problema tocca la domanda essenziale: è possibile studiare il linguaggio politico dal punto di vista politologico? E, se sì, come? La prima parte del volume offre una risposta a tale quesito sia proponendo un programma generale di avvio di questo tipo di studio, che implica l'abbandono di due pregiudizi diffusi nella cultura (il "patologismo" e il "panpoliticismo"); sia dimostrando, con esempi concreti (il discorso del capo del governo nel regime parlamentare, il discorso di Mussolini nel regime non poliarchico), il modo in cui il linguaggio diventa oggetto di esplicazione in connessione con certi aspetti della politica (soprattutto la struttura dei regimi e l'ideologia). Il secondo problema riguarda le risorse e i limiti concettuali reperibili in tematiche contigue a quella del linguaggio politico. Gli scritti della seconda parte operano un'esplorazione di tali territori, trattando di "demagogia" e di "oratoria politica" (anche con qualche incursione storica), nel tentativo di appurare cosa lo studio di simili argomenti possa offrire alla comprensione dei rapporti tra linguaggio e politica.
Direttore Collana: Giorgio Fedel, Mario Stoppino

Prodotti correlati