Gli acquisti di immobili ereditari e la trascrizione per causa di morte.

Disponibile
Codice Prodotto
000204970
 
Autore
Anno di edizione
2010
Pagine
XII - 374
ISBN
9788814158773
Area di interesse
Professione
Materia
Civile, Successioni e donazioni, Proprieta' e diritti reali
38,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

La morte della persona fisica è un evento al quale segue (di fatto) una pericolosa interruzione nella immediata disponibilità del patrimonio da parte del soggetto titolare. Si verifica un potenziale rischio di dispersione dei beni ereditari, cui l'ordinamento pone rimedio, oltre che con la fictio della retroattività dell'accettazione dell'eredità, con la previsione di un'apposita azione giudiziaria, la petitio hereditatis, a tutela delle ragioni del successore. L'Autore, esaminate le norme sulla petizione di eredità e sulla tutela degli acquirenti dei beni ereditari (con particolare attenzione al problema della prova della qualità di erede e al concetto di apparenza), espone la tematica della trascrizione per causa di morte, ricostruendone le ragioni dogmatiche alla luce dei principi generali della pubblicità immobiliare e spiegandone nel dettaglio le concrete modalità esecutive. Ne emerge una trattazione esaustiva dell'istituto, riconosciuto essenziale per la completezza dei registri immobiliari e sorprendentemente duttile ed efficace per la rappresentazione nei registri medesimi di ogni vicenda acquisitiva dell'eredità, senza spazio per dubbi o lacune di rilievo. L'opera è completata da un capitolo dedicato ai rapporti tra la successione mortis causa, la relativa trascrizione e il processo esecutivo per espropriazione forzata immobiliare: con esame delle principali questioni teoriche sostanziali e processuali e proposta di risoluzione dei più rilevanti problemi pratici.
Autore: Paolo Forti
Direttore Collana: Paolo Cendon

Prodotti correlati