Politica mondiale e insicurezza personale.

Disponibile
Codice Prodotto
000268310
 
Anno di edizione
2003
Pagine
XII - 296
ISBN
9788814103292
Area di interesse
Materia
Scienze politiche e sociologia del diritto
19,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Combinando genialmente schemi e piani analitici differenti, l'opera, pubblicata nel 1935, indaga le dinamiche innescate dal rapporto tra l'arena internazionale, in cui domina l'"aspettativa dell'uso della violenza" tra gli stati, e la psiche umana, che dalla realtà della politica mondiale è investita, ricavandone un flusso permanente di insicurezza. Questa prospettiva apre lo sguardo su una varietà di temi e aspetti della politica che sono indagati per la prima volta con profondità e spessore: il ruolo dei simboli - e dei loro "specialisti": gli intellettuali - nel controllo delle correnti di insicurezza delle masse; l'importanza delle condizioni economiche nel plasmare l'ambiente materiale degli stati e delle loro popolazioni; il rilievo dei contatti tra i popoli, in cui sono prefigurati molti temi dell'attuale dibattito sulla globalizzazione; infine, la prospettiva di un governo mondiale - che solo potrebbe eliminare alla radice la fonte prima dell'insicurezza: la guerra - e le difficoltà di conseguirlo. Un'opera innovatrice e di rottura, quindi, intatta nel suo fascino e aderente ancora alla struttura politica del mondo.

Prodotti correlati