Manipolazioni dei mercati finanziari e diritto penale.

Una critica al modello di razionalita' economica.

Non Disponibile
Codice Prodotto
000289462
 
Anno di edizione
2012
Pagine
XVIII - 334
ISBN
9788814175039
Area di interesse
Professione
Materia
Scienza delle finanze e diritto finanziario
35,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

L'eclissi dello Stato sociale e l'infrangersi dei rapporti tra potere statuale e mercato fa da scenario ad una analisi dei processi normativi che regolano l'economia. Il mercato finanziario si presenta come un luogo in cui dominano biases e euristiche mettendo a dura prova l'idea della razionalità economica e il diritto penale diviene così uno strumento attraverso cui si punisce una realtà che non si riesce a governare. Il delitto di manipolazioni del mercato rappresenta la cartina di tornasole di un sistema che richiede l'apporto di strumenti di debiasing a tutela del risparmiatore investitore. Nelle more, una attenta analisi dogmatica di ogni elemento costitutivo, può mettere al riparo da una lettura tutta incentrata su un potenziale "effetto alterativo" dei prezzi di mercato.

Prodotti correlati