Minoranze autoctone e stato.

Tra composizione dei conflitti e secessione.

Disponibile
Codice Prodotto
000292631
 
Anno di edizione
1996
Pagine
XIV - 310
ISBN
9788814061677
Area di interesse
Professione
Materia
Costituzionale
20,66 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Nel primo capitolo della trattazione vengono delineate le caratteristiche che permettono di qualificare un gruppo come minoranza "etnica" o "nazionale"; le strategie che tali soggetti possono adottare nel perseguire i fini che reputano vantaggiosi alla loro causa e le risposte politiche aperte agli stati in cui essi sono incorporati. Si passa quindi all'analisi delle soluzioni federali, attraverso l'esame parallelo di alcune federazioni plurietniche (svizzera, Canada, Belgio), e di quelle regionali adottate da due stati caratterizzati dalla presenza di importanti gruppi minoritari: Spagna e Italia. Viene infine affrontato il problema della secessione sia quale sbocco di conflitti non componibili attraverso il federalismo o il regionalismo, sia sotto il profilo del diritto internazionale come corollario del diritto di tutti i popoli a disporre di se stessi, quando esso cioè si configura come legittimo indipendentemente dalla sua costituzionalizzazione da parte degli ordinamenti statali.

Prodotti correlati