Ordinamento costituzionale e formazione dei trattati internazionali.

Non Disponibile
Codice Prodotto
000372800
 
Anno di edizione
2003
Pagine
XVI - 430
ISBN
9788814107092
Area di interesse
Materia
Costituzionale
34,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

L'opera ricostruisce il sistema delle norme costituzionali - e di quelle che ne costituiscono l'immediata attuazione - che configurano la forma di governo dell'attività estera nell'ordinamento italiano, contribuendo in tal modo a colmare una carenza della dottrina costituzionalistica italiana. La ricerca ricostruisce la vicenda storica dello Stato moderno e il dibattito teorico che ha portato, non senza contraddizioni, all'introduzione di regole giuridiche concernenti l'esercizio dell'attività estera, cioè alla progressiva giuridicizzazione di essa quale vera e propria potestà, già con l'affermarsi del principio della separazione dei poteri e dello Stato di diritto. Affronta quindi la problematica dei rapporti fra ordinamento statale ed ordinamento internazionale in ordine all'individuazione della fonte (interna o internazionale) legittimata a disciplinare la competenza a formare e a manifestare la volontà dello Stato nell'ambito internazionale. Ricostruisce il quadro generale delineato dalla Costituzione, nonché il ruolo dei diversi organi costituzionali nel procedimento di formazione dei trattati, con particolare riguardo all'istituto della ratifica e alla relativa nozione quale desumibile dall'ordinamento interno - rispetto a quella ricavabile dall'ordinamento internazionale - e alla configurazione della legge di autorizzazione alla ratifica, sotto il profilo, sia della tipologia delle fonti del diritto, in relazione alla funzione legislativa, sia dei rapporti fra Esecutivo e Legislativo, con particolare riguardo ai poteri di controllo dell'attività governativa propri dei sistemi parlamentari. Infine, verifica la prassi di (in)attuazione delle norme costituzionali relative al treaty-making power, con particolare riguardo all'annosa problematica degli accordi in forma semplificata.

Prodotti correlati