Dall'eguaglianza alla differenza.

Diritti dell'uomo e cittadinanza femminile nel pensiero politico moderno.

Disponibile
Codice Prodotto
000382935
 
Anno di edizione
2006
Pagine
XI - 258
ISBN
9788814122828
Area di interesse
Materia
Costituzionale, Filosofia e teoria generale del diritto
27,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il titolo del volume, Dall'eguaglianza alla differenza, rinvia ad un duplice percorso del pensiero politico-filosofico occidentale che conduce, in entrambe le sue varianti, ad una riaffermazione, diversamente valorizzata, delle differenze. Si tratta del percorso della tradizione razionalistica e giusnaturalistica, che apre le sue riflessioni sullo sfondo di una concezione antropologica che teorizza l'eguaglianza di tutti gli esseri umani per approdare ad una classificazione discriminatoria delle differenze e di quello della tradizione del femminismo, in cui si impone, durante l'età moderna, una concezione emancipatoria dell'eguaglianza che sfocia, nell'età contemporanea, in una rivalutazione delle differenze.

Prodotti correlati