"Veneta auctoritate notarius".

Storia del notariato veneziano (1514-1797).

Non Disponibile
Codice Prodotto
000384751
 
Anno di edizione
1996
Pagine
XX - 222
ISBN
9788814060144
Area di interesse
Materia
Storia del diritto
20,66 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il volume ripercorre la storia del notariato veneziano in Età Moderna, senza dimenticare che esso fu il prodotto di una tradizione che affondava le radici nel Medioevo. Dopo aver chiarito i legami esistenti tra i vari organi statali della Serenissima e la professione notarile ed essersi quindi soffermati sulla struttura e sulle competenze del Collegio, l'opera passa a considerare i requisiti necessari per l'accesso alla professione. Segue uno studio delle differenze tra gli usi more imperii e quelli more veneto, dei segni tabellionali, della diplomatica degli atti inter vivos e di quelli mortis causa, delle tasse e delle tariffe applicate ai vari tipi di documento ed infine della conservazione delle carte notarili, sia quando esse ancora erano presso chi le aveva prodotte sia dopo il loro trasferimento all'archivio notarile. L'ultima parte affronta l'interazione del notaio con la società che lo circondava, sulle associazioni notarili, sui committenti, sull'affermazione del ruolo sociale e culturale di tale professione e sui proventi che poteva offrire. Conclude un breve accenno alla professione notarile nello Stato Veneto e quanto accadde nei decenni successivi alla fine della Repubblica.

Prodotti correlati