L'appartenenza e l'alienazione in diritto romano.

Tra giurisprudenza e prassi.

Non Disponibile
Codice Prodotto
000470804
 
Anno di edizione
2010
Pagine
XI - 468
ISBN
9788814153785
Area di interesse
Materia
Storia ed istituzioni di diritto romano
47,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il presente studio nasce dalla riflessione riguardo alcune fonti della giurisprudenza classica, tra cui il frammento di Paolo, 31 ad edictum, e riguardo la rigida contrapposizione, diffusa nella riflessione dottrinale, tra la causalità della traditio e l'astrattezza della mancipatio. Le mancipationes fiduciae causa, tràdite dall'archivio dei Sulpicii, hanno fatto sospettare di quella che potrebbe essere definita "iusta causa mancipationis", che, al pari della iusta causa traditionis, poteva connotare il trasferimento della proprietà realizzata mediante mancipatio. L'oggetto d'indagine viene, così, affrontato e sviluppato, tenendo in necessaria considerazione le fonti classiche e la storia della storiografia.

Prodotti correlati