Diritto delle gestioni pubbliche.

Istituzioni di contabilita' pubblica. Seconda edizione. Attiva la versione digitale su www.bibliotecavolumi.giuffre.it

Disponibile
Codice Prodotto
000510210
 
Anno di edizione
2013
Pagine
XXXIV - 928
ISBN
9788814146817
Area di interesse
Professione
Materia
Amministrativo
88,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

La seconda edizione del volume, profondamente rielaborata e aggiornata, mantiene integra l'impostazione originaria e presenta un taglio di massima compattezza. Ogni argomento è articolato su due livelli: il testo per una lettura manualistica e le note per i necessari approfondimenti tematici, oltre che per gli ampi riferimenti giurisprudenziali e dottrinali. L'opera si divide in due parti. La prima, dopo l'introduzione alla teoria giuridica delle gestioni pubbliche, è dedicata all'esame delle singole gestioni pubbliche - le due gestioni tradizionali a carattere organizzatorio (patrimoniale e finanziaria) e le tre a carattere funzionale (opere pubbliche, servizi pubblici e imprese pubbliche) -, nonché agli strumenti di azione (contratti), di dimostrazione (rendiconti) e di supporto (controlli interni di gestione) alle gestioni. La seconda parte, dedicata alle garanzie oggettive delle gestioni pubbliche, a sua volta esamina le istituzioni deputate a tale funzione (Corte dei conti, Autorità indipendenti e Difensori Civici) e le singole garanzie (controlli interni di legittimità, controlli esterni, giurisdizione con il suo sistema di responsabilità gestorie e il suo diritto processuale contabile). Si tratta del tentativo della costruzione di una nuova disciplina, che, utilizzando il materiale raccolto ed elaborato dagli studi di Contabilità Pubblica, la rimodelli in chiave prettamente giuridica, dando cosi un rinnovato slancio che accompagni e sostenga lo sforzo di attualizzare un'efficace cura degli interessi pubblici. L'autonomia di un discorso posto in questa prospettiva rende possibile la costruzione di un vero e proprio diritto delle gestioni pubbliche, come ramo del diritto pubblico, caratterizzato da principi, norme e tecniche, peraltro diversi da quelli propri del diritto amministrativo, con utilizzo di strumentari specifici. Di qui la denominazione del volume, che porta anche un sottotitolo per rendere evidente il collegamento con una disciplina, la Contabilità Pubblica, che viene espressamente menzionata nella Costituzione all'art. 103 comma 2. La definizione della materia consente di focalizzare meglio l'interesse sulle gestioni pubbliche in quanto tali, indirizzando gli studi giuridici al necessario approfondimento delle problematiche specifiche ad esse, differenziandole da quelle relative alla funzione di amministrazione restrittivamente intesa.

Prodotti correlati