Le intese tra le regioni.

Disponibile
Codice Prodotto
000531650
 
Anno di edizione
2011
Pagine
XII - 418
ISBN
9788814173134
Area di interesse
Professione
Materia
Amministrativo
41,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

La scomposizione dell¿unità degli ordinamenti giuridici statali in ragione dei fenomeni di disarticolazione verso il basso (Regioni e enti locali) e di ricomposizione verso l¿alto (Unione europea e ordinamento internazionale), unitamente alla costruzione di relazioni a rete tra parti del territorio del globo (descritta con i termini di neoregionalismo, modello neo-hanseatico, glocalismo e globalizzazione), rendono necessaria oggi una nuova riflessione sulla dimensione relazionale degli ordinamenti giuridici territoriali. Il vincolo della sovranità, che tradizionalmente selezionava su base statale e qualificava nel contenuto dette relazioni, perduta in parte la propria capacità di imporsi in modo esclusivo, consegna agli occhi del giurista un sistema di relazioni tra ordinamenti giuridici in continua evoluzione, basato sull¿estensione progressiva del principio di autonomia. Il volume intende esaminare, con attenzione all¿ordinamento italiano, la dimensione interregionale delle relazioni tra gli ordinamenti giuridici; l¿occasione normativa della riflessione è fornita dall¿introduzione, all¿art. 117, comma ottavo, della Costituzione, della previsione delle intese tra le Regioni che - fino all¿adozione della legge cost. n. 3 del 2001 - erano disciplinate unicamente dalla legge statale e da alcune norme regionali. Sul piano delle fonti del diritto, la costituzionalizzazione delle intese tra Regioni si inserisce nel processo in atto di ¿crisi della legge¿ e, più in generale, della destrutturazione del sistema delle fonti del diritto visto che la legge regionale di ratifica dell¿intesa costituisce una fonte primaria regionale atipica-rinforzata. L¿istituto delle intese tra Regioni in Italia, del quale iniziano a comparire le prime concrete applicazioni, se inteso in senso funzionale e de-ideologizzato (macro-Regioni), potrà essere alla base dello sviluppo di un diritto inter-ordinamentale (o pluri-ordinamentale) quale nuova forma di produzione del diritto rispetto al tradizionale diritto mono-ordinamentale.

Prodotti correlati