Specie umana, procreazione e famiglia.

Non Disponibile
Codice Prodotto
000552472
 
Anno di edizione
2012
Pagine
XII - 244
ISBN
9788814171925
Area di interesse
Professione
Materia
Filosofia e teoria generale del diritto
25,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Parlando di continuità della vita umana, al di là dei singoli uomini e delle successive generazioni, il discorso ineludibilmente va verso la specie umana. La specie umana, però, non come un'entità astratta, ma come un'entità naturale, dotata di un proprio statuto biologico e «di un qualche disegno nei processi di quell'evoluzione biologica che (lo) ha portato fino a noi, esseri autocoscienti dotati di un'individualità tutta nostra» (Eccles). Specie umana da cui sono generati gli uomini. Generazione che avviene attraverso la procreazione, per cui questa e la vita individuale debole entrano a pieno titolo nel mondo giuridico.Generazione che ha come suo luogo naturale la famiglia, costituzionalmente intesa.La discussione della problematica di questo lavoro è svolta nel contesto filosofico-giuridico con riferimenti inevitabili alla biologia evolutiva.
Direttore Collana: Antonio Tarantino

Prodotti correlati