Il principio di uguaglianza nei conflitti di leggi e di giurisdizioni.

Disponibile
Codice Prodotto
000556724
 
Autore
Anno di edizione
2011
Pagine
XVI - 294
ISBN
9788814172793
Area di interesse
Professione
Materia
Processo civile
32,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Questo volume si inquadra nel più ampio filone degli studi concernenti l¿operatività dei principi fondamentali, specie di derivazione costituzionale, nei diversi campi dell¿ordinamento e della corrispondenza tra principi costituzionali e di fonte internazionale. Molteplici e differenti sono le norme codificate in attuazione del principio di uguaglianza all¿interno delle fonti internazionali, analogamente peraltro a quelle presenti nelle fonti interne ed europee. La ricostruzione di un principio generale a garanzia di un diritto di natura fondamentale, ed oggetto di un obbligo statuale erga omnes è il risultato dell¿evoluzione della disciplina internazionale in tema di diritti essenziali della persona, che ha evidenziato un interesse giuridico al rispetto di tali diritti in capo alla comunità degli Stati, con riferimento anche al principio di uguaglianza, generalmente inteso. Da tali premesse parte l¿indagine condotta nel volume al fine di valutare gli effetti che il principio in esame determina nell¿ambito del diritto internazionale privato, in ragione della rilevanza che hanno i diritti fondamentali dell¿uomo nelle relazioni tra privati in situazioni atte a determinare conflitti di leggi e di giurisdizioni. Ciò, indipendentemente dalla natura neutra delle norme dirette a designare il giudice competente o la legge applicabile alle situazioni che presentano profili di internazionalità e dalla difficoltà di conciliare l¿universalità del diritto internazionale dei diritti dell¿uomo con il relativismo del diritto internazionale privato, portato dei differenti metodi di coordinamento tra sistemi giuridici che lo caratterizza, così come della necessità che lo stesso ha di confrontarsi con istituti sconosciuti ai singoli ordinamenti in conflitto. La rilevanza del principio di uguaglianza nella definizione delle soluzioni di diritto internazionale privato si coglie infatti nella percezione della necessità di garantire l¿uguaglianza, tramite il rispetto delle differenze, secondo vari profili, analizzati con riguardo specifico alla parità delle parti di un rapporto giuridico o di una controversia, all¿uguaglianza di trattamento delle situazioni giuridiche interne ed internazionali, ed infine all¿uguale considerazione dei sistemi giuridici applicabili. Il presupposto comune appena esaminato non esclude infatti che la diversa rilevanza del principio di uguaglianza determini inevitabili tensioni, quali ad es. quelle che si verificano qualora l¿ordine pubblico limiti l¿applicabilità delle leggi straniere al fine di assicurare il rispetto del principio di uguaglianza, pur ponendo le stesse in una condizione di inferiorità rispetto alla lex fori.
Autore: Tonolo Sara

Prodotti correlati