L'odioso reato di stalking.

Misure cautelari, risarcimento del danno, giurisprudenza di merito. Scopri all'interno del volume come attivare la versione digitale. Per saperne di piu: www.bibliotecavolumi.giuffre.it.

Disponibile
Codice Prodotto
000560003
 
Anno di edizione
2012
Pagine
XVIII - 494
ISBN
9788814167300
Area di interesse
Professione
Materia
Penale
48,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Lo stalking è un delitto grave ed odioso. Infatti, lo stato di ansia e paura, il timore per l'incolumità propria ed altrui, la costrizione a cambiare le abitudini di vita non sono solo asettici elementi del reato ma dolorose ferite per la vittima della campagna persecutoria posta in essere dallo stalker. Ma chi è lo stalker? È un soggetto solo, scollato dalla realtà, incapace di interagire positivamente con le persone, che riversa esaltazioni e insoddisfazioni su chi ritiene colpevole del proprio dolore, su chi non lo comprende e lo rifiuta. Spesso sull'ex partner. Lo stalking non è un fattore culturale. Chiunque può diventare stalker, anche il soggetto istruito che magari conduce una vita apparentemente normale ma che, dentro di sé, annida una potenziale devianza comportamentale. Questa genesi dello stalker deriva da anni di lavoro difensivo in prima linea, di conoscenza concreta di casi di cronaca e giudiziari da cui, infatti, è nata quest'opera. Che, appunto per questo, non è rivolta solo ai tecnici ma anche a chiunque desideri comprendere quale sia la realtà dello stalking e il nuovo reato introdotto dalla legge 38/2009. Il volume guida il lettore verso l'analisi della fattispecie delittuosa, la tutela della vittima e il risarcimento del danno da stalking. Le ultime tappe sono dedicate ai provvedimenti cautelari e alle decisioni del tribunale milanese successivi alla legge del 2009.

Prodotti correlati