Formula di Radbruch e diritto penale.

Note sulla punizione dei "delitti di Stato" nella Germania postnazista e nella Germania postcomunista.

Non Disponibile
Codice Prodotto
000588126
 
Anno di edizione
2001
Pagine
XIV - 320
ISBN
9788814089862
Area di interesse
Materia
Filosofia e teoria generale del diritto
30,99 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Con la formula di Radbruch si suole esprimere il concetto secondo cui norme ed ordinamenti non possono essere più chiamati diritto se l'ingiustizia che ne vizia i contenuti è di misura "intollerabile". L'opera affronta l'impiego che è stato fatto della formula di Radbruch in due fasi della giurisprudenza tedesca: una prima volta quando la giurisprudenza della Germania occidentale dovette prendere in esame leggi del periodo nazista ed una seconda volta, dopo la caduta del Muro di Berlino, quando le magistrature della Germania unificata furono chiamate a giudicare di delitti commessi nella Germania orientale tra il 1949 e il 1990.

Prodotti correlati