Il dovere di informazione degli amministratori nella governance della societa' per azioni.

Disponibile
Codice Prodotto
000627952
 
Anno di edizione
2005
Pagine
XIII - 378
ISBN
9788814122897
Materia
Societa'
39,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

L'informazione è presupposto di qualunque attività umana minimamente complessa. L'informazione è innanzi tutto la base della conoscenza. L'importanza dell'informazione nella evoluzione delle società moderne è stata agevolata dallo sviluppo delle tecnologie ad essa connesse, divenute negli ultimi decenni sempre più sofisticate. Nella prospettiva che più da vicino interessa il giurista e l'economista, l'informazione - anche grazie agli strumenti dell'informatica che se consentono un facile accesso - concorre a ristabilire un equilibrio che permette di realizzare agevolmente transazioni economiche in una società maggiormente frammentata e complessa rispetto alle precedenti. Nel diritto societario e dei mercati finanziari, in particolare, l'obbligo d'informazione ricorre costantemente, ed è giunto a porsi come "contropartita" al riconoscimento di istituti a lungo controversi, come nel caso dei sindacati di voto, che limitano fortemente il riconosciuto valore della contendibilità delle società quotate e dei quali infine se ne è ammessa la legittimità a patto che ad essi sia data pubblicità.Anche la nuova disciplina della "direzione e coordinamento di società" (artt.2497 c.c.ss.) prosegue sulla medesima strada, ponendo tra le condizioni di legittimità di determinate operazioni gestorie l'obbligo di motivazione da parte degli amministratori, che presuppone una piena informazione endoconsiliare e costituisce il fondamento di un nuovo modo di intendere la loro responsabilità per le scelte compiute.

Prodotti correlati