Probabilità e logica della prova

Disponibile
Codice Prodotto
024189917
 
Anno di edizione
2014
Pagine
XVIII - 506
ISBN
9788814189630
Professione
Materia
Processo penale, Filosofia e teoria generale del diritto
38,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Nel volume si sostiene come sia raccomandibile condurre il ragionamento probatorio per mezzo del calcolo delle probabilità. Viene mostrato che il modello matematico dell'inferenza probabile garantisce di giungere a conclusioni logicamente valide, cioè senza contraddizioni logiche nemmeno implicite, e che esso è adeguato al ragionamento probatorio del giudice, ossia come i termini che compaiano nel modello ("rilevanza probabilistica, "probabilità a priori", "probabilità a posteriori", "likelihood", "peso della prova") possano essere interpretati in maniera compatibile con nozioni giuridiche quali "prova", "indizio", "rilevanza probatoria", "esperimento probatorio", "conclusione probatoria". Si evidenzia pure come il modello delle reti bayesiane sia computazionalmente efficiente, essendo non solo effettivamente possibile effettuare i calcoli logici richiesti, ma anche disponibili programmi per computer già utilizzati nelle scienze forensi. Poiché oggi la "prova scientifica" non può prescindere dai metodi statistici, particolare attenzione viene dedicata all'analisi del loro utilizzo nel campo della prova del DNA, della prova delle impronte digitali e delle prove balistiche, con un'aggiornata e approfondita discussione della loro validità scientifica. Si affronta inoltre il problema di quale sia il valore della prova statistica e il suo ruolo nell'accertamento di un nesso causale. Infine si presentano i lineamenti di un'analisi probabilistica della testimonianza e delle decisioni giudiziarie, illustrando come sia possibile definire in maniera intuitivamente ragionevole il concetto di ragionevole dubbio all'interno del modello dell'inferenza probabile.
Direttore Collana: Ubertis Giulio

Prodotti correlati