LA RIFORMA DEGLI ENTI TERRITORIALI

CITTA' METROPOLITANE, NUOVE PROVINCE E UNIONE DI COMUNI Legge 7 aprile 2014, n. 56 (Legge "Delrio")

Disponibile
Codice Prodotto
024190547
 
Anno di edizione
2015
Pagine
XLII - 424
ISBN
9788814190308
Area di interesse
Professione
Materia
Amministrativo, Costituzionale
50,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

La legge n. 56/2014 (cd. "legge Delrio") ha una caratteristica comune anche ad altre leggi di grande riforma, ma in questa assume un aspetto centrale: si tratta di una sorta di "cantiere aperto", destinato a durare finché la riforma non avrà avuto completa e consolidata attuazione. Essa, infatti, disciplina la "costruzione" di un sistema di città metropolitane di nuova istituzione e di enti di area vasta destinati a sostituire le precedenti province, dotati di organi di governo di secondo livello e con scopi e finalità del tutto innovativi, che impongono anche un profondo "riallineamento" dei rapporti tra questi enti e i comuni insistenti sul loro territorio. Allo stesso modo, anche le relazioni fra nuovi enti, regioni e Stato devono essere profondamente ripensati in un quadro ordinamentale che pone nuove sfide a tutti i protagonisti. Non può meravigliare dunque che la piena entrata a regime di una riforma di queste dimensioni richieda un numero non breve di anni; allo stesso modo, è prevedibile che in futuro essa possa svilupparsi anche secondo tappe e modalità oggi intuibili ma non tutte puntualmente prevedibili. Il volume conduce il lettore nell'analisi e nell'interpretazione della legge e delle prime successive modifiche, mettendo in evidenza i primi nodi e le prime difficoltà applicative e illustrando possibili strade da percorrere per la piena attuazione futura. L'opera si compone della Prefazione e del Commento ed è completata da un'Appendice contenente i testi di maggiore interesse adottati nel corso della prima fase di attuazione della legge. È organizzata secondo la forma del Commentario, con analisi del testo della legge comma per comma: si è scelto di optare per questa struttura, immaginando che il lettore possa essere interessato al commento di specifici commi e debba consultare il volume in modo episodico. Di conseguenza si è ritenuto utile rendere il commento a ciascun comma completo e sufficiente a se stesso, anche scontando l'inevitabile necessità di ripetere alcuni concetti.

Prodotti correlati