Ricorrere a Strasburgo

Presupposti, procedura e giurisprudenza. II edizione

Disponibile
Codice Prodotto
024191943
 
Anno di edizione
2016
Pagine
XII - 456
ISBN
9788814203350
Professione
Materia
Comunita' europee e unione europea
45,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

"Ci sarà pure un giudice a Berlino!" affermava il mugnaio di Potsdam per avere giustizia di un sopruso perpetrato da un nobile nel 1700. Lo stesso bisogno di giustizia permane, immutato, nel moderno Stato democratico dove la preminenza del diritto è un valore fondamentale. Così, anche oggi può accadere di aver bisogno di un giudice che sembra lontano ma che, in realtà, è talmente vicino da poter essere adito da chiunque, cittadino o meno dello Stato, lamenti una violazione dei propri diritti e libertà protetti dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Con un ricorso "ultimo": da esperire solo quando tutti gli sforzi per ottenere giustizia a livello nazionale sono risultati vani. Il volume, scritto in modo semplice ma senza trascurare la necessaria precisione, è destinato agli operatori del diritto e a tutti coloro che desiderano conoscere la particolare procedura del ricorso individuale davanti alla Corte europea dei diritti dell'uomo, nonché i lineamenti della sua giurisprudenza. Secondo quest'ultima, la Convenzione, firmata nel 1950 a Roma e attualmente operativa in ben 47 Stati, è uno strumento vivo da interpretare alla luce delle condizioni di vita attuali, tenendo conto delle concezioni che prevalgono ai giorni nostri. Il lettore troverà nel volume una descrizione dettagliata dei meccanismi che regolano l'attività della Corte nei recenti assetti procedurali: giudice unico, comitato, camera e grande camera. Troverà, anche, un panorama sintetico della giurisprudenza della Corte europea sufficiente per un primo approccio al caso concreto. Infine, troverà la documentazione essenziale della materia,tradotta interamente nella lingua italiana.

Prodotti correlati