Codice penale.Rassegna di giurisprudenza e di dottrina.

Volume II. Il reato. L. I artt. 39-84 aggiornamento 2015

Disponibile
Codice Prodotto
024192595
 
Anno di edizione
2015
Pagine
XXXVIII - 996
ISBN
9788814205408
Area di interesse
Professione
Materia
Penale
Prezzo speciale 91,20 € Prezzo normale 96,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Un'opera classica della Casa editrice, con alle spalle una lunga tradizione, che coniuga l'elevato spessore della trattazione con una vocazione pratica, grazie all'autorevolezza dei Direttori, Giorgio Lattanzi ed Ernesto Lupo, nonché agli Autori, scelti tra esperti magistrati, accademici e avvocati. La dimensione in otto volumi dimostra chiaramente che questa nuova Rassegna non costituisce un semplice aggiornamento, perché per darle autonomia si è ritenuto opportuno corredare le varie disposizioni del codice con un commento completo, che muove dai contenuti dell'ultima edizione, convenientemente sintetizzati, e si sviluppa con una ragionata e guidata esposizione di tutto il copioso materiale giurisprudenziale e dottrinale sopravvenuto in questi ultimi anni. La denominazione di "Rassegna di giurisprudenza e di dottrina", con la precedenza data alla parola giurisprudenza, sta a significare che l'intento dell'opera è prevalentemente pratico. Perciò essa è diretta a dare un'informazione puntuale sul significato normativo delle disposizioni del codice penale muovendo dalla giurisprudenza, della quale, quando è utile riporta anche la casistica, mettendo in evidenza i contrasti e le correlate soluzioni offerte, con peculiare approfondimento delle pronunce delle Sezioni Unite; ma dà pure ampiamente conto delle opinioni della dottrina più autorevole, e fa riferimento a questa per illustrare aspetti delle disposizioni che non hanno formato oggetto di considerazione giurisprudenziale, accompagnandole con un commento completo e impersonale. Le massime, accuratamente selezionate e sistematicamente collegate tra loro, sono riportate integralmente e, ove opportuno, le affermazioni di principio sono state chiarite con l'indicazione della fattispecie alla quale si riferiscono e delle argomentazioni più significative che le sorreggono. Il coordinamento costante delle disposizioni del codice penale con le norme della legislazione complementare, lette alla luce delle più recenti riforme, assicura la completezza del quadro informativo di riferimento, permettendo di orientarsi facilmente nel frammentario tessuto normativo e nella sua evoluzione temporale e di individuare agevolmente la specifica soluzione al caso concreto.

Prodotti correlati