Banca Centrale Europea

Disponibile
Codice Prodotto
024199760
 
Anno di edizione
2017
Pagine
XII - 264
ISBN
9788814222146
Area di interesse
Professione
Materia
Banche e finanze
27,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

La Banca centrale sta acquistando, tra le istituzioni dell¿Unione europea, un ruolo di crescente rilevanza e, pur tra intensi dibattiti ed interrogativi circa il suo operato, sta acquisendo la fisionomia di organo capace di interpretare originalmente le proprie prerogative e di offrire percorsi di superamento della situazione di difficoltà in cui il sistema economico europeo versa. La letteratura giuridica dimostra crescente interesse per le sue attribuzioni, per le sue decisioni, per le sue modalità di comunicazione e per i riflessi che la sua linea di intervento può implicare. La ricerca scientifica del volume è pertanto una risposta a tali sollecitazioni: i temi della particolare politica monetaria europea, delle sue premesse ideologiche, della sua collocazione tra le altre azioni dell'Unione e della sua specifica configurazione nella perdurante situazione di crisi economico-finanziaria rendono più che mai attuale l'interesse dei giuristi a riguardo, e i saggi qui raccolti si pongono l'obiettivo di indagare una molteplicità di problematiche che l'attività di questa autorità sta sollevando. La Bce è reputata un'istituzione di natura prettamente tecnica e chiamata ad operare in condizioni di completa indipendenza dalle altre autorità europee in vista del perseguimento del suo obiettivo fondamentale ed unico: la garanzia della stabilità dei prezzi. Dai saggi emerge una lettura che, complessivamente, è quella di un utilizzo di poteri tecnici, da parte della Bce, tale da far emergere le incoerenze del modello di intervento nell'economia dell'Unione: ma soprattutto la Bce appare assumere una connotazione ulteriore oltre a quella di vertice della politica monetaria, ovvero assurge a garante di un modello di rapporti economici e di produzione "la c.d. "costituzione economica" degli Stati e dell'Unione - che la crisi sta mettendo in pericolo e che le istituzioni europee non si mostrano così capaci di salvaguardare.

Prodotti correlati