Il cyberbullismo come volto demoniaco del potere digitale e le (possibili) politiche del diritto antidoto

Disponibile
Codice Prodotto
024200569
 
Anno di edizione
2017
Pagine
VIII - 248
ISBN
9788814223730
Collana
Professione
Materia
Penale, Scienze politiche e sociologia del diritto
24,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

L'induzione alla violenza (anche estrema) favorita dal web, la presenza di codici 'all'interno della comunità virtuale' caratterizzati da consistente antigiuridicità, il ridimensionamento attualmente riscontrabile della distinzione tra identità reale e identità digitale, sollevano per altro problemi che possono essere fecondamente affrontati non solo identificando gli elementi di crescente criticità cui porta l'utilizzo massivo del web (soprattutto da parte delle giovani generazioni) ma anche impostando una politica del diritto che non tenda esclusivamente alla repressione diretta del fenomeno ma anche a promuovere le condizioni per cui la valorizzazione dell'identità personale, il recupero del senso morale ed il rispetto della legalità ne ridimensionano alle radici le possibilità di attecchire.

Prodotti correlati