Il licenziamento

Disponibile
Codice Prodotto
024200791
 
A cura di
Anno di edizione
2019
Pagine
XXVI - 616
ISBN
9788828808862
Area di interesse
Materia
Lavoro: previdenza e sindacale
65,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Negli ultimi anni la materia dei licenziamenti è stata interessata da rilevanti interventi, sia del legislatore, sia della Corte costituzionale, soprattutto con la pronuncia n. 194 del 2018, che ha bandito dal sistema il criterio di commisurazione della posta risarcitoria legato solo all'anzianità di servizio del dipendente. Vi sono state numerose pronunce della Cassazione, anche a Sezioni Unite, che ha preso posizione su molte problematiche sorte all'indomani delle rivoluzionarie innovazioni introdotte con la legge "Fornero", per lo più mantenute inalterate nella disciplina posta dopo qualche anno dal "Jobs Act". In particolare, la Suprema Corte ha profondamente rivisto molti dei tradizionali insegnamenti valevoli nell'ambito del licenziamento per giustificato motivo oggettivo, ha maggiormente definito la sfera di operatività delle varie forme di tutela concernenti il licenziamento disciplinare, ha puntualizzato alcuni orientamenti in tema di licenziamento nullo e consolidato indirizzi in materia di licenziamento collettivo. Anche il contributo della dottrina è stato rimarchevole, il che dà il segno della persistente importanza della materia, su cui continua a registrarsi un nutrito contenzioso nelle aule di giustizia. Le sopra illustrate novità hanno suggerito di dar vita ad una seconda edizione del libro, inizialmente concepita come un classico aggiornamento; si è trattato tuttavia, in concreto, tenuto conto della molteplicità e consistenza delle integrazioni, di un sostanziale rifacimento. Si è infatti, in numerosi casi, provveduto alla riscrittura (e sistemazione) di molte parti, talvolta con aggiunta di nuovi paragrafi concernenti argomenti che hanno avuto, nel frangente, un gran risalto (è il caso dell'oggetto dell¿azione di impugnativa di licenziamento e delle sue implicazioni sul fronte della rilevabilità di ufficio di profili di nullità non dedotti, nonché della prova delle infrazioni disciplinari mediante l'utilizzo di "strumenti di controllo" da parte del datore). Si è avuto cura di mantenere intatta l'impostazione seguita nella prima edizione, il più possibile bilanciata e coerente, anche mediante l'inserimento di collegamenti tra un paragrafo e l'altro al fine di agevolare una lettura immediata e, al contempo, esauriente dei vari istituti.

Prodotti correlati