Divieto di discriminazione e licenziamento per giustificato motivo oggettivo.

Disponibile
Codice Prodotto
024205226
 
Autore
Anno di edizione
2019
Pagine
70
ISBN
9788828817567
Area di interesse
Materia
Lavoro: previdenza e sindacale
18,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il licenziamento discriminatorio ha conosciuto, nel corso dei decenni, una corposa evoluzione, spesso influenzata dal diritto eurounitario, sino ad acquisire, in virtù delle recenti riforme che hanno interessato la materia dei licenziamenti, una rinnovata centralità. L'Autore affronta il tema attraverso il confronto con i principi costituzionali e la normativa di fonte europea: il concetto di discriminazione è approfondito sul piano nazionale, anche accennando alla confinante fattispecie del licenziamento ritorsivo, e su quello sovranazionale. Allo stesso modo vengono passate in rassegna le azioni di contrasto alla discriminazione sul lavoro; particolare spazio è stato riservato al profilo giurisdizionale della tutela ed al regime sanzionatorio approntato dal nostro ordinamento.
Autore: Enrico Zani

Prodotti correlati