Il cloud computing in ambito sanitario tra security e privacy

Disponibile
Codice Prodotto
024208370
 
Anno di edizione
2019
Pagine
XVI - 256
ISBN
9788828817550
Area di interesse
Professione
Materia
Informatica giuridica
26,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Il rapporto tra sanità e digitalizzazione rappresenta una delle sfide principali del Ventunesimo secolo, ponendo le basi per l'implementazione dell'eGovernment nel settore sanitario. L'espansione dell¿eHealth, tuttavia, impone in capo alle Pubbliche amministrazioni una costante opera di bilanciamento, tesa a coniugare la tutela della salute e l'efficienza amministrativa. In tale scenario, connotato da una perdurante tensione, il cloud computing rappresenta la soluzione tecnologica più idonea a rispondere compiutamente al bilanciamento tra le esigenze organizzative pubbliche e gli interessi individuali. Sotto tali aspetti, il cloud computing - in ciascuna delle sue forme - inaugura un nuovo paradigma, che si incardina nel solco evolutivo della digitalizzazione e si propone come ripensamento delle tradizionali modalità di gestione amministrativa nel settore sanitario: il paradigma della 'computazione nuvolare' ha infatti innovato le modalità di accesso e fruizione dei servizi di assistenza, dei processi di prevenzione e cura, nonché delle attività del personale sanitario. Al contempo, l'effettività gestionale ed operativa di simili sistemi richiede la predisposizione di idonei strumenti di garanzia, tesi a tutelare l'integrità del sistema informatico e, nondimeno, la sfera individuale del paziente avverso pericolose - ed indebite - intromissioni nella sua sfera privata. I diversi capitoli del Volume analizzano i passaggi evolutivi, ingenerati dai processi di digitalizzazione del settore sanitario, che hanno condotto alla migrazione della gestione dei flussi informativi sanitari (come ad esempio la predisposizione del Fascicolo Sanitario Elettronico) verso la 'nuvola'. Tale passaggio, induce una necessaria riflessione sul ruolo rivestito dalla contrattualistica per l¿implementazione dei servizi cloud, nel quale si condensano le molteplici - e contrapposte - esigenze di apprestare idonea protezione ai dati del paziente, garantire la sicurezza del servizio come declinazione del più ampio principio dell'efficienza amministrativa. In tale contesto, vengono illustrati i rapporti tra il contratto di cloud computing e la 'categoria' dei contratti informatici, le questioni connesse alla responsabilità dell'internet service provider, alla titolarità dei dati e alla possibilità di riuso degli stessi.

Prodotti correlati