BUSINESS JUDGMENT RULE E INTERESSE SOCIALE NELLA "CRISI"

L'adeguatezza degli assetti organizzativi alla luce della riforma del diritto concorsuale

Disponibile
Codice Prodotto
024211956
 
Anno di edizione
2020
Pagine
XII - 172
ISBN
9788828829072
Area di interesse
Professione
Materia
Economia e aziende
19,00 €
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €

Secured and trusted checkout with

Partendo dal riconoscere l’espansività della riforma del diritto concorsuale, che va di fatto a investire la gestione della società in bonis, nonché l’operato dell’imprenditore che agisce in forma non societaria, l’autore si chiede, in definitiva, se la riforma concorsuale abbia acquisito nella disciplina della responsabilità gestoria un peso tale da considerare l’interesse dei creditori tra i fini nelle scelte imprenditoriali. Per rispondere a questo quesito, vengono affrontanti temi, che, benché strettamente correlati, mantengono un’autonomia concettuale tale da meritare una trattazione separata: da una parte, l’influenza della disciplina della nuova crisi d’impresa sullo spazio di discrezionalità gestoria (la cc.dd. business judgment rule) e dall’altra l’impatto della stessa sull’interesse sociale.

Prodotti correlati