Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


Frutto di un¿esperienza pluriennale nella redazione e traduzione di testi normativi, associata a una costante riflessione teorica sulle problematiche connesse con il plurilinguismo istituzionale svizzero, il libro traccia un profilo di rara precisione tecnica dell¿italiano quale lingua ufficiale a livello federale. Oltre alle particolarità che caratterizzano la principale sede testuale " '¿atto normativo " che ospita tale variante linguistica, se ne descrive il divenire nel tempo attraverso una presenza viepiù capillare nell'iter legislativo, i tratti essenziali della sua "poetica", la dimensione etica che ne anima l'utilizzazione, le procedure traduttive che assicurano sia la fruizione della comunicazione ufficiale e la certezza del diritto in italiano, sia l'esistenza di tale lingua quale componente a tutti gli effetti dello Stato federale. Né mancano analisi dettagliate delle diverse sollecitazioni a cui il linguaggio istituzionale deve rispondere nella società odierna, come ad esempio l'esigenza di una comprensibilità immediata, le istanze del pari trattamento linguistico o la pervasività degli anglismi. Per rendere conto della complessità dell'interazione di questa pluralità di aspetti, l¿autore la riassume nella nozione di doppia traduzione, vera chiave operativa del giurilinguista ma anche illuminante cifra teoretica per capire la peculiarità dell'italiano federale.

Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X