Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


Giunge alla sua quarta edizione il nostro volume sulla Corte dei Conti, un testo nato, sin dalla prima edizione, con un chiaro e semplice obiettivo per tutta l'affiatata compagine degli autori di questa monografia: offrire una analisi sistemica e dogmaticamente solida delle funzioni della Corte, ma, soprattutto, porgere al lettore un contributo utile per lo studio ed il lavoro. Questo volume si pone invece lo scopo, assai difficile nella sua semplicità, di mediare tra le doverose finalità illustrative delle sinergiche funzioni istituzionali della Corte dei Conti (alla luce delle più recenti sopravvenienze normative, in primis il nuovo Codice della giustizia contabile: d.lgs. 26 agosto 2016 n.174) e le finalità di ricostruzione dello "stato dell'arte" della giurisprudenza e della dottrina intervenute sugli istituti portanti, sostanziali e procedurali, dell'attività giuscontabile, senza rinunciare a doverose opzioni ricostruttive e dogmatiche oltre che a ragionate critiche ad alcuni opinabili interventi del legislatore o a non condivisibili indirizzi della Cassazione o della stessa Corte dei conti. E molte critiche mosse nelle precedenti edizioni a pregressi monolitici indirizzi giurisprudenziali hanno sortito l'auspicato effetto di condurre a revirement interpretativi, come traspare da molte sentenze che recepiscono interi passaggi di questo volume. Ma la stessa dottrina, lo si rimarca con mal celato orgoglio, è stata felicemente pungolata dagli spunti offerti nel corso degli anni dalle acute tesi avanzate in questo studio (e testate dai validi coautori, Magistrati e docenti, anche sul piano giudiziario e didattico-formativo), così contribuendo anche alla crescita dell¿interesse scientifico nei confronti di questa antica e vigilante magistratura, divenuta nel corso degli anni uno dei pochi baluardi istituzionali in un sistema connotato da molti mutamenti normativi, da incertezze politiche, da crisi di valori, da ingerenze malavitose in ogni tessuto economico sociale, da crescente e diffusa ignoranza e incompetenza di massa ed apicale.

Potrebbero interessarti

Chiudi X