Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


L'opera affronta il tema fondamentale della bancarotta fraudolenta patrimoniale, per poi procedere all'analisi della bancarotta fraudolenta societaria e della bancarotta fraudolenta commessa con dolo o per effetto di operazioni dolose. È stata prestata particolare attenzione al concetto di distrazione ed ai rapporti che passano tra questa nozione e quella di appropriazione o di atto di disposizione previsto dal reato di infedeltà patrimoniale ed alla possibilità di ricondurre nella condotta distrattiva di bancarotta fraudolenta patrimoniale solo quei fatti attraverso i quali l'amministratore determina l'estromissione irreversibile e definitiva del bene della società. L'attualità dell'opera è data dai più recenti richiami giurisprudenziali che, muovendo dalla natura dei reato di pericolo concreto della bancarotta fraudolenta patrimoniale che deve consistere nell'idoneità dell'atto distrattivo a creare un vulnus alle garanzie dei creditori), stanno valorizzando l'importanza della "zona di rischio penale", che è quella che risulta essere prossima allo stato d'insolvenza, in cui viene posta in essere l'operazione.

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

Chiudi X