Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


La l. 23 giugno 2017, n. 103, cd. riforma Orlando, si caratterizza per la congerie degli argomenti trattati e delle soluzioni prospettate. La sistematicità che caratterizza l¿opera è particolarmente efficace in quanto le modifiche proposte appaiono capaci di disorientare l¿operatore: a norme immediatamente applicabili si aggiungono non poche leggi delega; l¿assenza di una normativa transitoria sta già facendo emergere diversi problemi applicativi; inoltre, se talune norme appaiono immediatamente esecutive, di altre (quali la prescrizione dei reati e i dibattimenti a distanza) viene invece differita l¿entrata in vigore; nessun rapporto pare individuabile fra le norme sostanziali e le norme processuali, tanto che manca un adeguato apparato procedurale nella disciplina delle condotte riparatorie. Il volume evidenzia anche le linee sistematiche poste dalla nuova legge: il tentativo di assicurare una durata ragionevole del processo; le implicazioni legate ad alcune scelte volontarie e consensuali delle parti (giudizio abbreviato, patteggiamento, concordato sui motivi d¿appello); la forte attenzione prestata al tema delle impugnazioni.

Collaboratori: Valerio Aiuti , Teresa Alesci , Roberta Aprati , Teresa Bene , Giampiero Buonomo , Serena Chimichi , Anna Costantini , Fabio Fiorentin , Marco Gambardella , Giulio Garuti , Luigi Giordano , Rosa Gaia Grassia , Katia La Regina , Raffaello Magi , Antonia Antonella Marandola , Andrea Nocera , Egle Pilla , Stefania Riccio , Valentina Sellaroli , Giorgio Spangher , Leonardo Suraci , Cristiana Valentini

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

Chiudi X