Aspetti del pensiero giusfilosofico di Nicola Spedalieri.

Con una riedizione del libro 1 de I diritti dell'uomo.

Disponibilità: Non disponibile

Anno di edizione
2006
Pagine
XII - 332
Codice Prodotto
000402228
ISBN
9788814130045
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
34,00 €
Descrizione

Descrizione

L'opera di Nicola Spedalieri (Bronte 1740, Roma 1795) si pone come momento di importanza focale nel complesso processo genitoriale della cultura dei diritti umani. I diritti dell'uomo (Assisi, 1791), rappresenta la più importante opera italiana tardosettecentesca che tratta il tema del riconoscimento delle prerogative individuali. La vocazione razionalistica di Spedalieri, in piena sintonia con la matrice illuministica e giusrazionalistica dei diritti dell'uomo (evidenziata soprattutto nel I libro che si riedita in forma integrale), sembra cozzare irrimediabilmente con la sua vocazione religiosa di prete cattolico al servizio di Pio VI. Ci troviamo dinnanzi ad un autore che ha svelato la 'bidimensionalità' della matrice culturale dei diritti umani. L'impossibilità, cioè, di non ricondurre, in un afflato simbiotico, le tematiche latrici del riconoscimento dei diritti individuali sia alle radici razionalistiche (frutto soprattutto del contributo metodologico e razionalistico dei pensatori sei-settecenteschi) che a quelle cattolico-cristiane.Oggi si ripropone integralmente il libro I de I diritti dell'uomo (l'edizione presa a riferimento è la I ed originaria edita ad Assisi nel 1791) collegandolo ad un'analisi sistematica delle opere apologetiche e celebrative che lo hanno proceduto e ai seguenti V libri che compongono I diritti dell'uomo (il cui contenuto è comunque riportato), indispensabili per interpretare correttamente l'intento, il senso e lo scopo del lavoro di Nicola Spedalieri, pensatore eclettico, cattolico-liberale ante litteram.
Indice

Indice

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito