I beni comuni.

L'individuazione e l'utilizzo. Le parti comuni dell'edificio.L'uso della cosa comune.Le innovazioni. La sopraelevazione.La ricostruzione del fabbricato.La casistica.Seconda ediz.

Disponibilità: Disponibile

Anno di edizione
2009
Pagine
XVIII - 498
Codice Prodotto
004097838
ISBN
9788814149672
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
48,00 €
O
Descrizione

Descrizione

Il volume - giunto alla seconda edizione in una versione notevolmente ampliata - affronta una delle materie più spinose nella vita del condominio: l'individuazione e l'utilizzo dei beni comuni da parte dei singoli, nonché le modificazioni che, su tali beni, i comproprietari possono, in vario modo, porre in essere sia direttamente sia attraverso il passaggio assembleare. L'opera si articola in due parti: nella prima, si delineano compiutamente le parti comuni dell'edificio e le singole fattispecie di cui lo stesso è composto, analizzando la natura giuridica del condominio in tutti i suoi connotati distintivi e si passano in rassegna, con particolare riguardo ai risvolti pratico-operativi, i recenti fenomeni del c.d. condominio parziale e del supercondominio; nella seconda parte vengono illustrate le caratteristiche dei principi generali che governano l'uso della cosa comune e le molteplici ipotesi di utilizzo, le innovazioni in tutte le loro variegate sfaccettature, da quelle contemplate nel codice civile a quelle previste dalla legislazione speciale, da quelle vietate a quelle gravose e voluttuarie e, infine, le specifiche ipotesi della sopraelevazione e della ricostruzione del fabbricato, con i connessi diritti e doveri in capo ai condomini. L'esposizione delle diverse tematiche è stata condotta cercando di tenere ben presente le esigenze non solo dell'addetto ai lavori, ma anche del comune cittadino, il quale sempre più avverte la necessità di comprendere meglio gli aspetti giuridici della situazione di fatto in cui si trova ogni giorno a confrontarsi. In questa prospettiva, l'opera instaura un costante "dialogo" con la giurisprudenza: è, infatti, proprio nelle pronunce dei giudici, di legittimità e di merito, che le direttive astratte contenute nelle norme prendono forma, per diventare vero e proprio "diritto vivente", vale a dire le regole del vivere quotidiano, particolarmente preziose all'interno della compagine condominiale.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito