Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


Soltanto con la legge 257 del 1992 nel nostro Paese è stato introdotto il divieto dell'impiego, della lavorazione e della commercializzazione di questo minerale, senza un programma efficace ed efficiente di bonifica, tanto è vero che ancora oggi è presente negli ospedali, nelle scuole e anche nelle università, oltre che negli altri locali pubblici e nelle abitazioni, ancorché fosse ben noto alla scienza come alla giurisprudenza, oltre che al Legislatore degli inizi del secolo scorso, che le sue fibre erano dannose per tutto l'organismo umano.Il volume affronta il tema dell¿amianto sotto un profilo storico, giuridico, medico, assistenziale, previdenziale, con particolare riferimento alla responsabilità del datore di lavoro e alla tutela dell'ambiente sia in campo nazionale che internazionale. L'obiettivo primario è quello di analizzare i problemi inerenti il nesso causale tra insorgenza della malattia e decesso del lavoratore e offre spunti e suggerimenti in tema di accertamento del fatto, atteso che, data la lunga latenza della patologia, la situazione fattuale ove la vittima ha prestato la propria attività è, nel corso del tempo, profondamente mutata. Particolare attenzione viene altresì rivolta al risarcimento del danno (non patrimoniale nel suo complesso, alle c.d. vittime da rimbalzo, al danno differenziale), con particolare riguardo al timore di ammalarsi, analizzando le statuizioni dei più recenti casi affrontati dalla giurisprudenza di merito e di legittimità, oltre ai riconoscimenti previdenziali e contributivi, afferenti le rendite e i prepensionamenti cui hanno diritto i lavoratori esposti e vittime dell'amianto, il tutto attraverso l'esperienza acquisita dagli autori in centinaia di procedimenti penali e civili.Da ultimo l'opera affronta il delicato profilo di tutela medico-legale, con particolare attenzione agli aspetti metodologici sull'accertamento e la valutazione del danno subita dagli esposti amianto, il percorso di insorgenza della malattia e l'indicazione dei barehemes, ritenuti più consoni da applicare nelle patologie asbesto correlate e gli strumenti utili alla prevenzione al monitoraggio periodico dei soggetti esposti.

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

Chiudi X