Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


Il volume affronta la tematica del diritto all'oblio nell'era digitale e il difficile bilanciamento tra le esigenze di memoria e conservazione dei dati e la tutela dell'individuo, della sua intimità e riservatezza. Muovendo da alcune considerazioni introduttive sui rapporti tra memoria, oblio e diritti della personalità e sul loro esplicarsi in Internet, si illustra l'origine del diritto all'oblio e la sua evoluzione giurisprudenziale. I motori di ricerca, per il ruolo che svolgono nel reperimento delle informazioni online, nonché a seguito della pronuncia della Corte di Giustizia nota come "Google Spain", sono intervenuti in tale equilibrio aumentando l'esposizione pubblica delle persone a cui i dati si riferiscono e, divenendo decisori sulla cancellazione di un'informazione dai risultati della ricerca, influendo sulle possibilità di reperire i contenuti e, dunque, anche sul diritto ad informarsi e ad essere informati. La seconda parte del volume è dedicata a tali aspetti, analizzati anche alla luce della giurisprudenza della Corte di Giustizia, del Regolamento europeo per la protezione dei dati personali, della giurisprudenza italiana e dei provvedimenti del Garante per la protezione dei dati personali

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X