Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


Per la prima volta viene trattato in modo sistematico il tema della responsabilità delle professioni sanitarie del comparto, attraverso una descrizione di casi in cui questa si manifesta in ragione della specifica attività svolta dagli esercenti le professioni sanitarie. Per i professionisti indicati, vengono riferite le norme ed i comportamenti le cui violazioni fondano la stessa responsabilità con costanti riferimenti giurisprudenziali commentati. L¿esigenza di affrontare questi temi è nata in seguito alla constatazione di un crescente interesse e rivalutazione delle figure professionali in esame da parte del Ministro della Salute. Gli autori, fra l'altro, si pongono alcuni interrogativi a seguito della entrata in vigore della Legge Gelli-Bianco, cercando di offrire delle risposte in merito all'applicabilità delle linee guida alle professioni analizzate, nell'ottica di comprendere i modi per superare il grave problema della medicinasanità difensiva. Lo studio evidenzia un grave vuoto normativo relativo alle professioni sanitarie non regolamentate per la mancanza di enti pubblici rappresentativi, con importanti ricadute negative sulla possibilità di fondare l'esercizio dell¿azione disciplinare e la conseguente difficoltà di poter sindacare i comportamenti tenuti dai soggetti appartenenti a quelle professioni.

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X