Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


Abstract del volume "Il contratto di opzione. Effetti e disciplina" di Elisabetta Panzarini, Giuffrè, Milano, 2018. Costituendo l'opzione uno strumento versatile e capace di realizzare le più varie finalità, anche nell'ambito di operazioni complesse e del collegamento negoziale, l'indagine sugli effetti e la disciplina di questo contratto necessariamente si fonda sull'esame dei diversi possibili contenuti (naturali e convenzionali) che caratterizzano ciascuna singola fattispecie concreta. A detto esame si correla e consegue il tentativo di fornire una chiave coerente e sistematicamente giustificata di interpretazione dei diversi contratti di opzione e di soluzione dei problemi applicativi. Spunti di riflessione sono offerti dalla disciplina dell'opzione in alcuni ordinamenti stranieri, talora di recente introduzione. Gli aspetti affrontati, con attenzione verso la casistica e le soluzioni giurisprudenziali, sono vari: l'efficacia del contratto e la sua dibattuta trascrivibilità; la disciplina del rapporto provvisorio e i rimedi a fronte dell'inadempimento delle parti; la durata e i limiti temporali del vincolo, la rilevanza del premio e del prezzo del contratto finale ai fini dell'applicazione o negazione di rimedi risolutori; casi di mancanza di causa o di illiceità dell'operazione contrattuale; problemi legati alla determinazione dell'oggetto, alla sua identità nel tempo e alle sopravvenienze. Un particolare interesse suscitano le fattispecie più diffuse di opzioni put e call nell'ambito delle compravendite di partecipazioni societarie e nelle operazioni di partecipazione al capitale da parte di soci finanziatori, per le quali si può porre il quesito se contrastino con il divieto del patto leonino; le opzioni put o call condizionate all'inadempimento di obblighi previsti in accordi parasociali tra co-ventures, ove il prezzo di acquisto può far emergere una funzione punitiva dell'accordo che riecheggia la penale; le opzioni di acquisto ricollegabili a finanziamenti, che sollevano il dubbio dell'aggiramento del divieto del patto commissorio. *** Il volume segue, pur nella sua autonomia concettuale, una precedente monografia dal titolo -Il contratto di opzione. Struttura e funzioni- (Giuffrè, 2007), concentrata sui profili strutturali del contratto di opzione e della proposta irrevocabile riconoscibili alla luce delle indicazioni di sistema. L'esame delle diverse funzioni che le due fattispecie realizzano hanno indotto a riconoscere l'opzione, eventualmente gratuita, in quei casi nei quali la proposta (dichiarazione) di una parte è tenuta ferma per un periodo che non si concilia con i tempi del meccanismo di scambio tra proposta e accettazione, dovendosi attribuire al vincolo temporale assunto dal concedente natura di sacrificio patrimoniale, a fronte di un rilievo solo strumentale-procedimentale del vincolo assunto dal proponente a fermo. La tesi proposta ha implicato un approfondimento della causa, emergendo che l'opzione è contratto tipico in senso atecnico o improprio, limitandosi l'art. 1331 c.c. a descrivere un mero schema che le parti possono adottare per la conclusione di un futuro contratto: ne viene la necessaria valutazione della stessa meritevolezza degli interessi che ogni concreta fattispecie realizza, anche nel suo frequente collegamento con altri negozi o complesse operazioni economiche. L'analisi dei casi nei quali l'opzione è maggiormente impiegata nella prassi, specie commerciale e finanziaria, consente di riconoscere le esigenze e gli interessi che il contratto è in grado di soddisfare, e così anche di indicare gli elementi rilevanti per la ricostruzione dei suoi effetti e della sua disciplina. Fino ad esaurimento delle copie nella sua disponibilità, l'Autrice potrà procurare in omaggio a chi lo richiedesse il volume del 2007.

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X