Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


Il Compendio torna dopo quattro anni per rivedere, nella medesima chiave manualistica, le linee ricostruttive dell'ordinamento repubblicano ¿ la compagine delle fonti del diritto, il sistema dei diritti fondamentali e quello multilivello della loro tutela, il quadro dei doveri costituzionali, l'organizzazione istituzionale dello Stato ¿ alla luce degli interventi più significativi occorsi nella legislazione ordinaria, nella prassi costituzionale e nella giurisprudenza costituzionale e sovranazionale. Segnatamente: per la storia repubblicana, la discussione e l'approvazione parlamentare della controversa riforma della II parte della Costituzione, ad ampio spettro di argomenti, promossa dal Governo e respinta dal referendum del 4 dicembre 2016; per l'importanza e per il travagliato iter che l'ha preceduta, la riforma elettorale infine varata nel 2017, che ha regolato le ultime consultazioni politiche e determinato l'esito da cui ha preso avvio la XVIII legislatura, mentre le peculiari modalità formative del governo parlamentare, che ne è originato, pure hanno offerto inusitato spunto di analisi e di riflessione.

Collaboratori: Enzo Balboni , Ilaria Carlotto , Marta Maria Cartabia , Gualtiero Cavaleri , Francesca Cavaleri , Elisabetta Crivelli , Fabrizio D' Addabbo , Marilisa D' Amico , Antonio D' Andrea , Giovanni Guiglia , Elisabetta Lamarque , Matteo Nicolini , Valerio Onida , Maurizio Pedrazza Gorlero , Cristina Visentini
Chiudi X