landing page cliens privacy

Giuffrè Francis Lefebvre
 
Image
 

Scopri le novità pensate per rendere più semplici le tue attività quotidiane

 
Cliens Privacy
 
TIP & TRICKS

Cliens Privacy è in grado di produrre la documentazione utile per la gestione del domiciliatario prevista sia dal CNF, sia dalle indicazioni provenienti dal Garante della Privacy.

 
Image
 

Il software predispone automaticamente una risposta ad hoc per tutte le richieste del cliente.

 
Image
 
 
Image
 
 
Cliens Privacy
 
 
Cliens Privacy
 
TIP & TRICKS

Sono state approvate le Regole Tecniche dal CNF il 20 settembre u.s. dopo il parere favorevole del Comitato di Sicurezza Finanziaria, che fa capo al Ministero dell'Economia e Finanze.
Sul sito del CNF è possibile scaricare un documento denominato: “Criteri e metodologie di analisi e valutazione del rischio di riciclaggio e finanziamento del terrorismo, con particolare riferimento all’adeguata verifica semplificata”.
Questo documento concerne i seguenti argomenti:

  • nozione di “basso rischio” di riciclaggio e criteri per individuarlo;
  • misure semplificate di adeguata verifica in situazioni di basso rischio;
  • il processo di “Autovalutazione” per l’Avvocato: identificazione dei passaggi per una corretta redazione del documento di valutazione di cui all’art. 15, comma 2 del Decreto;

Pur considerando che alcune categorie di operazioni non siano soggette a tutti gli obblighi della normativa Antiriciclaggio, va detto che permangono in capo all’Avvocato dei precisi obblighi deontologici e, soprattutto, ad alcuni obblighi in materia di Antiriciclaggio.
Rimangono in essere, infatti, gli obblighi deontologici in tema di identificazione del cliente e di gestione del denaro del cliente (cfr. artt. 23 e 30 del Codice Deontologico Forense).
Ricordiamo l’espressa previsione normativa dell’art. 18, comma 4, d.lgs. 231/2007: «Fermi gli obblighi di identificazione, i professionisti, limitatamente ai casi in cui esaminano la posizione giuridica del loro cliente o espletano compiti di difesa o di rappresentanza del cliente in un procedimento innanzi a un’autorità giudiziaria o in relazione a tale procedimento, anche tramite una convenzione di negoziazione assistita da uno o più avvocati ai sensi di legge, compresa la consulenza sull’eventualità di intentarlo o evitarlo, sono esonerati dall'obbligo di verifica dell’identità del cliente e del titolare effettivo fino al momento del conferimento dell'incarico.»
Si precisa che secondo la Regola Tecnica n. 8, l’Avvocato può adempiere agli obblighi di adeguata verifica del cliente servendosi di procedure strutturate di raccolta e di elaborazione dei dati e delle informazioni, attraverso percorsi guidati o questionari, anche avvalendosi di algoritmi predefiniti e procedure informatiche, in grado di assegnare in automatico la classe di rischio, fermi restando gli obblighi valutativi correlati a carico dell’Avvocato.

 

Cliens Antiriciclaggio ti aiuta ad effettuare tutte le verifiche con una semplice checklist a risposta multipla.

 
Image
 
 
Image
 
 
Image