Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


La quarta edizione del Codice annotato del contenzioso tributario viene data alle stampe in un periodo estremamente delicato. Dal primo gennaio 2016, infatti, è entrata in vigore la riforma del processo tributario operata dal D.Lgs. 156/2015, in attuazione della c.d. delega fiscale. Molteplici sono le novità, che lasciano spazio a numerosi dubbi e perplessità. Giova menzionare in particolare il riconoscimento della tutela cautelare anche nei gradi di giudizio successivi al primo, la revisione della conciliazione giudiziale, le nuove regole in tema di immediata esecutività delle sentenze, di ottemperanza e di spese di lite, il ricorso in Cassazione per saltum. La nuova edizione del Codice, proponendosi come prezioso strumento di conoscenza per i professionisti, dà conto di tutte queste novità unitamente agli approdi giurisprudenziali più significativi (si pensi in particolare all'ampliamento del novero degli atti impugnabili dinanzi al GT). Come da tradizione, ciascun istituto o argomento è annotato con i riferimenti normativi nonché la prassi e la giurisprudenza rilevante. A chiudere l'opera una preziosa appendice contenente la normativa complementare e integrativa necessaria agli operatori del contenzioso tributario, tra cui spicca la disciplina del Processo Tributario Telematico.

Collaboratori: Andrea Aliberti , Giulio Chiarizia , Valentina Guzzanti , Mariangela Mastrogregori , Ernesto Maria Ruffini
Non ci sono indici disponibili

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X