Cooperazione, conflitti e interventi pubblici, con riguardo ai fattori produttivi agricoli e alla gestione del territorio.

Atti del Convegno IDAIC nel 40 anniversario della morte di Emilio Betti. Ascoli Piceno, 10-11 ottobre 2008. A cura di Luca Petrelli.

Disponibilità: Disponibile

A cura di
Anno di edizione
2009
Pagine
X - 326
Codice Prodotto
000393081
ISBN
9788814145599
Tomi
uno
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
35,00 €
O
Descrizione

Descrizione

A quaranta anni dalla Sua morte gli agraristi italiani vogliono ricordare Emilio Betti e il Suo insegnamento. In particolare, vogliono tenere presente il pensiero espresso dal Maestro nel suo tempo e nelle temperie culturali in cui operava, ma al fine di verificare il senso della sua "lezione" nella prospettiva dei problemi moderni del diritto in generale e del diritto agrario in particolare. Oggi il diritto agrario nazionale, che si è profondamente comunitarizzato con il divenire sempre più un mixtum di leggi pubbliche e private, sembra assumere una posizione di contrasto agli istinti egoistici ormai prevalenti nella società per l'esigenza di un raccordo tra gli interessi dei produttori agricoli e quelli della collettività nella prospettiva anche delle future generazioni. Negli Atti del Convegno riportati nel testo i relatori ci daranno conto del moderno contenuto della disciplina giuridica dell'agricoltura, lasciando a ciascuno di noi di formulare o, almeno, di "sentire" la risposta da dare oggi al problema gestito allora da Emilio Betti, con quella sua stessa tensione di ricerca in riguardo al rapporto tra comunità e Stato, tra diritto e legge, nell'analisi di un diritto - quale è il nostro attuale diritto agrario - chiamato a governare conflitti di interessi in cui convivono logiche egoistiche e logiche cooperative.
Indice

Indice

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito